MILLE

MILLE
di Andrea Muzzi

Con Ninni Bruschetta e Annagaia Marchioro
Spazio e luci Stefano Valentini
Regia Andrea Muzzi
Produzione BAM Teatro
testo inedito-mai rappresentato – Debutto Nazionale
 

Mille è una commedia sul paradosso della gentilezza
Pietro è un uomo qualunque, così gentile da appartenere a una razza in via di estinzione.
Costanza è una intransigente burocrate che, dagli abissi di un ufficio pubblico, sta lottando con tutta sé stessa per diventare direttrice generale e riscattarsi da una vita spesa a timbrare pratiche.
Per fare lo scatto di carriera tanto agognato le manca solo la pratica numero Mille e quell’uomo dall’aria mite sembra l’occasione giusta per prendere la sperata rincorsa. I due si incontrano sotto il neon dell’ufficio numero 8, iperbole di un fantomatico futuro in cui una burocrazia distorta che sanziona la gentilezza e premia l’odio ha preso il sopravvento sull’umanità.
La colpa di Pietro? Non certo il fatto di aver stazionato fermo al semaforo per ben 37 secondi, provocando così il naturale turpiloquio dell’automobilista dietro di lui.
Comportarsi male è eticamente corretto nel mondo di Mille, ma non reagire all’odio ricevuto con l’odio dovuto, quello sì che è illegale. Con il suo comportamento irresponsabile, con questa educazione inopportuna, Pietro Marconi ha creato una falla nel sistema, con chissà quali conseguenze per l’ordine pubblico… Ora però dovrà fare i conti con Costanza, un mastino senza cuore determinato a concludere con buon esito la pratica più difficile della sua carriera.
Chi dei due avrà la meglio?
Due personaggi opposti, a tratti surreali, si scontrano nell’arena di un mondo parossistico, interrogandoci, a suon di risate, sul degrado etico a cui assistiamo nella vita di tutti i giorni.
 

 

LOCANDINA E FOTO DOWNLOAD

Tournée

Mangia!/reload

 
Mangia!/reload
di e con Anna Piscopo
Produzione BAM Teatro

Mangia!/reload è la storia di una giovane donna che tenta di sbarazzarsi del suo ruolo di emarginata che vive nel mondo provinciale, gretto e bigotto in cui è nata. Per conquistare l’agognata promozione sociale, parte per Roma alla ricerca di un lavoro o di un uomo che possa sistemarla. Perché è questo che le hanno insegnato: si riesce grazie all’uomo, per cui nutrire soggezione e usando il corpo come pura merce di scambio. C’è anche il lavoro, ma quello della fisicità, della fatica, del dolore: altro non esiste. Il suo è l’inizio di un vagare confuso, istintivo, quasi bestiale tanto è senza punti di riferimento.
Lei sente, soffre, si ribella ma radici originarie sono troppo interiorizzate.
E diventa suo malgrado la preda ideale per un gioco al massacro dove finirà travolta e divorata dalla brutalità di una società spietata. Tornerà indietro, nel suo paese tra le grinfie di una madre che la obbliga a mangiare a nutrire sempre e solo il corpo voracemente.
Priva di una sua identità, senza nulla di veramente suo, per liberarsi dal condizionamento che la perseguita come una furia, dovrà letteralmente divorare la sua famiglia.
Mangia! usa il cibo come metafora di violenza e sfruttamento nella famiglia e nella società.

Tournée

  • 09-mag-2024 Cagliari – Teatro Alkestis – info@bamteatro.com
  • 10-mag-2024 Cagliari – Teatro Alkestis – info@bamteatro.com
  • 11-mag-2024 Cagliari – Teatro Alkestis – info@bamteatro.com
  • 12-mag-2024 Cagliari – Teatro Alkestis – info@bamteatro.com
  • 15-mag-2024 Lisbona – Boutique da Cultura – www.boutiquedacultura.org
  • 16-mag-2024 Lisbona – Boutique da Cultura – www.boutiquedacultura.org
Bar Italia

Bar Italia

Bar Italia
Foto Silvia Garzia

 

 

Bar Italia
Testo e regia di Anna Piscopo

Con Ylenya Giovanna Cammisa e Anna Piscopo
Produzione BAM Teatro

Un bar su una strada provinciale, le anime inquiete all’interno, l’ambiente mal illuminato.
Vite marginali.
Un “non luogo” di solitudini che si incontrano, ma pure ultimo presidio della condivisione umana.
Chiacchiere, “da bar”, che diventano pretesto narrativo nella provincia italiana.
Il racconto muove dal disagio dei più giovani che sembra maggiormente concentrato laddove il mondo si fa più piccolo. La provincia, appunto.
Una commedia (nera) sull’immobilità fisica e spirituale di una generazione di giovani che non sanno diventare adulti.

Tournée

  • 30-mag-2023 Teatro Alkestis – Primo Studio – Cagliari – ore 18.00
  • 30-mag-2023 Teatro Alkestis – Primo Studio – Cagliari – ore 21.00
  • 31-mag-2023 Teatro Alkestis – Primo Studio – Cagliari – ore 18.00
  • 31-mag-2023 Teatro Alkestis – Primo Studio – Cagliari – ore 21.00
  • 17-giu-2023 Cortile Archivio di Stato – Premio Scintille – Asti – ore 22.00
  • 17-giu-2023 Cortile Archivio di Stato – Premio Scintille – Asti – ore 23.00
  • 17-giu-2023 Cortile Archivio di Stato – Premio Scintille – Asti – ore 24.00
  • 17-giu-2023 Cortile Archivio di Stato – Premio Scintille – Asti – ore 22.00
  • 20-lug-2023 Teatro Menotti – Premio Scintille – Milano
  • 06-ago-2023 Officina Teatrale dei Mai Contenti -Premio Vandugola-Officina delle Pezze – Imer (TN)
  • 14-dic-2023 Teatro Palladium – II Edizione Vestiti della vostra pelle – Università La Sapienza/Roma 3- Roma